Odio le ragioniere

Tratto dal mio libro di esordio poetico, lo spettacolo omonimo è una presentazione che intreccia poesia, canzone, improvvisazione, relazione con il pubblico. I temi dell'abbandono e del tradimento declinati in tante sfumature. Tragicomico esilarante commovente. Il libro è illustrato da Francesco Campanoni e curato da Silvana Kuhtz, Poesia in Azione.

Il bacio che non ti ho dato
è rimasto a metà nell'aria
aveva un odore di porta sbattuta era un cadaverino,
un uccellino colorato di nero, come potevo saperlo?

"Odio le ragioniere", Ed. Secop, collana Poesia in Azione, 2016

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now